+39 0574 6961 (15 linee r.a.)

I gruppi freno-frizione sono un combinato di due dispositivi meccanici (freno e frizione, appunto) che trovano il logo impiego, generalmente, tra motore e riduttore.

I gruppi elettromagnetici freno-frizione in carcassa completamente chiusa sono impiegati per il comando veloce e preciso di macchine che richiedono frequenti innesti e frenature. Sono generalmente gruppi compatti e semplici da installare, completamente chiusi (protezione IP54), che non richiedono alcuna manutenzione, esistono anche versione che non necessitano regolazione dei traferri grazie a speciali sistemi di recupero dei giochi dovuti all’usura.

In questi dispositivi elettromeccanici l’accoppiamento dell’albero di ingresso con l’albero di uscita è controllabile tramite i campi magnetici generati da due bobine elettriche: una aziona la frizione (connessione diretta albero di ingresso-albero di uscita) e l’altra aziona il freno (frenatura dell’albero di uscita). Un dispositivo di questo tipo permette di avere un albero di ingresso sempre in rotazione e di poter pilotare, tramite un circuito elettrico di comando opportuno, la rotazione dell’albero di uscita.

Questo sistema di disaccoppiamento tra carico e motore, consente al gruppo freno-frizione di essere il migliore sistema elettromeccanico per movimentare un carico con servizio di tipo intermittente ed elevato numero di manovre con grande rapidità di intervento.

Tra i gruppi elettromagnetici a catalogo, merita menzione la serie NFF Bonfiglioli.  Tra gli altri vantaggi, la possibilità di utilizzare un motore per servizio continuo S1 anche nel caso di servizi intermittenti.

Tutti i gruppi freno-frizione rispettano le norme sul marchio di conformità IEC, permettendo un accoppiamento facilitato con motori elettrici, riduttori e variariduttori.

In aggiunta ai prodotti dei nostri principali partner commerciali, siamo in grado di selezionare, dimensionare e reperire una vasta gamma di prodotti alternativi.
e troveremo insieme una soluzione alle vostre esigenze.